Hoppa till innehåll

Scopri Pisciotta e dintorni

Francesca

Scopri Pisciotta e dintorni

Offerta gastronomica
Le tappe del gusto L'imbarazzo della scelta ... non intendiamo sostituirci alle guide di settore ma solo dirvi dove e cosa ci piace mangiare, informandovi sui prezzi e le abitudini dei luoghi, a noi piace mangiare bene,è evidente!
Ottimo cibo, sopratutto pesce fresco, e accoglienza di uno staff professionale e gentile.
Osteria Vecchia Stazione
Ottimo cibo, sopratutto pesce fresco, e accoglienza di uno staff professionale e gentile.
Quando il sapore incontra l'arte...Lamadè è Cantina e vineria con specialità a km 0, servite su taglieri dove colori e sapori intrigano. Lamadé è Bottega di Artglass, sandali e accessori fatti a mano,in tempo reale ... anche l'occhio vuole la sua parte.
Cantina Lamadè
1 Via Giardini
Quando il sapore incontra l'arte...Lamadè è Cantina e vineria con specialità a km 0, servite su taglieri dove colori e sapori intrigano. Lamadé è Bottega di Artglass, sandali e accessori fatti a mano,in tempo reale ... anche l'occhio vuole la sua parte.
Le Guide ai Quartieri
Borgo medievale nell'entroterra. Da visitare sono il palazzo baronale Lanulfo, sapientemente restaurato, e il Santuario di Sant'Agnello Abate.
Rodio
Borgo medievale nell'entroterra. Da visitare sono il palazzo baronale Lanulfo, sapientemente restaurato, e il Santuario di Sant'Agnello Abate.
Spiagge di sabbia, lidi e Palinuro a due passi, Caprioli da la possibilità di trascorre la vacanza comoda e mondana. Il territorio di Caprioli, è delimitato, al confine con la frazione di Palinuro, dalla Torre Caprioli. Un’antica torre di avvistamento eretta come difesa contro le incursioni saracene. Questa fa parte delle cinque torri costiere costruite intorno al 1560. Sapientemente restaurata e oggi, proprietà privata, è visibile nella sua antica bellezza dalla spiaggia. Centro nevralgico della frazione è la chiesa di Santa Caterina d’Alessandria. Il 25 Novembre in onore della di Santa Caterina viene organizzata una fiera per i festeggiamenti nell’area antistante la chiesa. Ma la particolarità di Caprioli sta tutta nella sue spiagge. Facilmente raggiungibili e con all’attivo molti servizi per il turista che cerca la vacanza al mare da copertina. In particolare, la spiaggia della Gabella, offre un litorale sabbioso, dove il selvaggio del territorio cilentano cede il posto alla comodità e al completo relax. Passeggiando sulle dune sabbiose si può incappare nel Giglio di Mare. Tipica pianta bulbosa che cresce sui litorali sabbiosi del Mediterraneo e del Mar Nero. La sua fioritura avviene intorno alla metà di luglio a fine agosto, quando, sul finire dell’estate si vedono le capsule verdi contenenti i semi. E se si è fortunati si può assistere alla schiusa della uova di tartaruga. La spiaggia negli anni è stata particolarmente adatta alla nidificazione delle “Carretta Carretta”. Tartaruga marina comune d’acqua salata, specie protetta in via d’estinzione che popola il Mar Mediterraneo. Sull’intero territorio viene eseguito il monitoraggio di questa specie da biologi esperti nel settore.
Caprioli
Spiagge di sabbia, lidi e Palinuro a due passi, Caprioli da la possibilità di trascorre la vacanza comoda e mondana. Il territorio di Caprioli, è delimitato, al confine con la frazione di Palinuro, dalla Torre Caprioli. Un’antica torre di avvistamento eretta come difesa contro le incursioni saracene. Questa fa parte delle cinque torri costiere costruite intorno al 1560. Sapientemente restaurata e oggi, proprietà privata, è visibile nella sua antica bellezza dalla spiaggia. Centro nevralgico della frazione è la chiesa di Santa Caterina d’Alessandria. Il 25 Novembre in onore della di Santa Caterina viene organizzata una fiera per i festeggiamenti nell’area antistante la chiesa. Ma la particolarità di Caprioli sta tutta nella sue spiagge. Facilmente raggiungibili e con all’attivo molti servizi per il turista che cerca la vacanza al mare da copertina. In particolare, la spiaggia della Gabella, offre un litorale sabbioso, dove il selvaggio del territorio cilentano cede il posto alla comodità e al completo relax. Passeggiando sulle dune sabbiose si può incappare nel Giglio di Mare. Tipica pianta bulbosa che cresce sui litorali sabbiosi del Mediterraneo e del Mar Nero. La sua fioritura avviene intorno alla metà di luglio a fine agosto, quando, sul finire dell’estate si vedono le capsule verdi contenenti i semi. E se si è fortunati si può assistere alla schiusa della uova di tartaruga. La spiaggia negli anni è stata particolarmente adatta alla nidificazione delle “Carretta Carretta”. Tartaruga marina comune d’acqua salata, specie protetta in via d’estinzione che popola il Mar Mediterraneo. Sull’intero territorio viene eseguito il monitoraggio di questa specie da biologi esperti nel settore.
Visite turistiche
La piazza Michelangelo Pagano è al centro del Borgo medievale di Pisciotta, e da li si può accedere alla Chiesa principale del paese e ammirare le facciate di palazzi storici, come ad esempio Palazzo Francia
Piazza M. Pagano
La piazza Michelangelo Pagano è al centro del Borgo medievale di Pisciotta, e da li si può accedere alla Chiesa principale del paese e ammirare le facciate di palazzi storici, come ad esempio Palazzo Francia
La roccaforte si raggiunge a piedi, percorrendo un sentiero ben curato e segnalato. Raggiunta la piazzetta di Santa Maria degli Angeli il panorama dona chiara evidenza alla potenza e al controllo che, in un lontano passato, deteneva il borgo. Vi invitiamo a dedicare una giornata alla scoperta dei ruderi di San Severino, ma non escludete la possibilità di una visita nel cuore della notte, a caccia di … brividi!
Borgo Medievale di San Severino di Centola
La roccaforte si raggiunge a piedi, percorrendo un sentiero ben curato e segnalato. Raggiunta la piazzetta di Santa Maria degli Angeli il panorama dona chiara evidenza alla potenza e al controllo che, in un lontano passato, deteneva il borgo. Vi invitiamo a dedicare una giornata alla scoperta dei ruderi di San Severino, ma non escludete la possibilità di una visita nel cuore della notte, a caccia di … brividi!
Definita una delle spiagge più belle del Cilento, la baia del Buondormire offre un paradiso incontaminato dagli splendidi colori della sabbia dorata e del verde smeraldo del mare. Aspetto caratteristico di questa spiaggia è il fatto che è raggiungibile solo via mare.
Spiaggia del Buon Dormire
Definita una delle spiagge più belle del Cilento, la baia del Buondormire offre un paradiso incontaminato dagli splendidi colori della sabbia dorata e del verde smeraldo del mare. Aspetto caratteristico di questa spiaggia è il fatto che è raggiungibile solo via mare.
Il percorso egli scavi comincia dalla città bassa, dove troviamo gran parte di edifici risalenti all’età ellenistica e romana. La stradina d’ingresso costeggia la cinta muraria. Davanti alle mura si può osservare una necropoli risalente al I –II sec. d.C. L’ingresso agli scavi può avvenire anche attraverso Porta Marina Sud, dove possiamo osservare una torre quadrangolare. Via di Porta Rosa ha l’unico esempio di arco greco del IV secolo, un vero patrimonio dell’architettura dell’epoca.
10
lokalinvånare rekommenderar
Velia
10
lokalinvånare rekommenderar
Il percorso egli scavi comincia dalla città bassa, dove troviamo gran parte di edifici risalenti all’età ellenistica e romana. La stradina d’ingresso costeggia la cinta muraria. Davanti alle mura si può osservare una necropoli risalente al I –II sec. d.C. L’ingresso agli scavi può avvenire anche attraverso Porta Marina Sud, dove possiamo osservare una torre quadrangolare. Via di Porta Rosa ha l’unico esempio di arco greco del IV secolo, un vero patrimonio dell’architettura dell’epoca.
Camminando nei vicoletti del centro storico di Pisciotta troviamo la Cappella di San Michele Arcangelo. Cappella eretta per voto da un appartenente alla famiglia Pinto, si trova in un vicoletto di via Roma. Ha un altare in marmo e una statua del Santo di una splendida fattura.
Via Roma
Camminando nei vicoletti del centro storico di Pisciotta troviamo la Cappella di San Michele Arcangelo. Cappella eretta per voto da un appartenente alla famiglia Pinto, si trova in un vicoletto di via Roma. Ha un altare in marmo e una statua del Santo di una splendida fattura.
Affascinante Chiesa nel borgo medievale di Pisciotta. Storia e cultura si susseguono nei vari rimaneggiamenti per arrivare all'attuale architettura che conserva segni di stile barocco.
Chiesa dei Santissimi Pietro e Paolo (Chiesa Madre)
Affascinante Chiesa nel borgo medievale di Pisciotta. Storia e cultura si susseguono nei vari rimaneggiamenti per arrivare all'attuale architettura che conserva segni di stile barocco.