Le attrazioni di Roma

Antonio E Eugenio
Antonio E Eugenio
Blev medlem 2017
Antonio E Eugenio

Le attrazioni di Roma

Visite turistiche
Il Colosseo, originariamente conosciuto come Amphitheatrum Flavium o semplicemente come Amphitheatrum, situato nel centro della città di Roma, è il più grande anfiteatro del mondo. In grado di contenere un numero di spettatori stimato tra 50 000 e 87 000 unità, è il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento dell'antica Roma che sia giunto fino a noi. Inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell'umanità dall'UNESCO, assieme a tutto il Centro storico di Roma, le Zone extraterritoriali della Santa Sede in Italia e la Basilica di San Paolo fuori le mura, nel 2007 il complesso, unico monumento europeo, è stato anche inserito fra le Nuove sette meraviglie del mondo, a seguito di un concorso organizzato da New Open World Corporation. L'anfiteatro è stato edificato in epoca Flavia su un'area al limite orientale del Foro Romano. La sua costruzione fu iniziata da Vespasiano nel 70 d.C. e inaugurato da Tito nell'80 d.C., con ulteriori modifiche apportate durante l'impero di Domiziano nel 90.
20
lokalinvånare rekommenderar
Colosseo
20
lokalinvånare rekommenderar
Il Colosseo, originariamente conosciuto come Amphitheatrum Flavium o semplicemente come Amphitheatrum, situato nel centro della città di Roma, è il più grande anfiteatro del mondo. In grado di contenere un numero di spettatori stimato tra 50 000 e 87 000 unità, è il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento dell'antica Roma che sia giunto fino a noi. Inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell'umanità dall'UNESCO, assieme a tutto il Centro storico di Roma, le Zone extraterritoriali della Santa Sede in Italia e la Basilica di San Paolo fuori le mura, nel 2007 il complesso, unico monumento europeo, è stato anche inserito fra le Nuove sette meraviglie del mondo, a seguito di un concorso organizzato da New Open World Corporation. L'anfiteatro è stato edificato in epoca Flavia su un'area al limite orientale del Foro Romano. La sua costruzione fu iniziata da Vespasiano nel 70 d.C. e inaugurato da Tito nell'80 d.C., con ulteriori modifiche apportate durante l'impero di Domiziano nel 90.
La basilica di San Pietro in Vaticano, ufficialmente papale arcibasilica maggiore di San Pietro in Vaticano, è una basilica cattolica della Città del Vaticano; simbolo dello Stato del Vaticano, cui fa da coronamento la monumentale piazza San Pietro. È la più grande delle quattro basiliche papali di Roma, spesso descritta come la più grande chiesa del mondo e centro del cattolicesimo.
275
lokalinvånare rekommenderar
Peterskyrkan
275
lokalinvånare rekommenderar
La basilica di San Pietro in Vaticano, ufficialmente papale arcibasilica maggiore di San Pietro in Vaticano, è una basilica cattolica della Città del Vaticano; simbolo dello Stato del Vaticano, cui fa da coronamento la monumentale piazza San Pietro. È la più grande delle quattro basiliche papali di Roma, spesso descritta come la più grande chiesa del mondo e centro del cattolicesimo.
Foro Romano Scavi nel cuore dell'Impero Romano. Una vasta area di scavi con templi romani, piazze ed edifici del governo, alcuni risalenti a 2.000 anni fa.
6
lokalinvånare rekommenderar
Foro Romano
6
lokalinvånare rekommenderar
Foro Romano Scavi nel cuore dell'Impero Romano. Una vasta area di scavi con templi romani, piazze ed edifici del governo, alcuni risalenti a 2.000 anni fa.
Il Pantheon, in latino classico Pantheum, è un edificio della Roma antica situato nel rione Pigna nel centro storico, costruito come tempio dedicato a tutte le divinità passate, presenti e future. Fu fondato nel 27 a.C. dall'arpinate Marco Vipsanio Agrippa, genero di Augusto. Fu fatto ricostruire dall'imperatore Adriano presumibilmente dal 112-115 fino al 124 d.C. circa, dopo che gli incendi dell'80 e del 110 d.C. avevano danneggiato la costruzione precedente di età augustea. È composto da una struttura circolare unita a un portico in colonne corinzie che sorreggono un frontone. La grande cella circolare, detta rotonda, è cinta da spesse pareti in muratura e da otto grandi piloni su cui è ripartito il peso della caratteristica cupola emisferica in calcestruzzo che ospita al suo apice un'apertura circolare detta oculo, che permette l'illuminazione dell'ambiente interno. L'altezza dell'edificio calcolata all'oculo è pari al diametro della rotonda, caratteristica che rispecchia i criteri classici di architettura equilibrata e armoniosa.
303
lokalinvånare rekommenderar
Pantheon
303
lokalinvånare rekommenderar
Il Pantheon, in latino classico Pantheum, è un edificio della Roma antica situato nel rione Pigna nel centro storico, costruito come tempio dedicato a tutte le divinità passate, presenti e future. Fu fondato nel 27 a.C. dall'arpinate Marco Vipsanio Agrippa, genero di Augusto. Fu fatto ricostruire dall'imperatore Adriano presumibilmente dal 112-115 fino al 124 d.C. circa, dopo che gli incendi dell'80 e del 110 d.C. avevano danneggiato la costruzione precedente di età augustea. È composto da una struttura circolare unita a un portico in colonne corinzie che sorreggono un frontone. La grande cella circolare, detta rotonda, è cinta da spesse pareti in muratura e da otto grandi piloni su cui è ripartito il peso della caratteristica cupola emisferica in calcestruzzo che ospita al suo apice un'apertura circolare detta oculo, che permette l'illuminazione dell'ambiente interno. L'altezza dell'edificio calcolata all'oculo è pari al diametro della rotonda, caratteristica che rispecchia i criteri classici di architettura equilibrata e armoniosa.
La Fontana di Trevi è la più grande fra le celebri fontane di Roma. Costruita sulla facciata di Palazzo Poli da Nicola Salvi, il concorso indetto da papa Clemente XII nel 1731 era stato inizialmente vinto dallo scultore francese Lambert-Sigisbert Adam ma successivamente l'incarico passò a Salvi: si dice che il cambiamento fosse dovuto al fatto che il pontefice non voleva affidare l'opera a uno straniero, invece un'altra versione spiega che Adam doveva ritornare in Francia. Cominciata nel 1732, fu infine affidata nel 1759 a Pietro Bracci aiutato da suo figlio Virginio. I due completarono l'opera, che venne inaugurata nel 1762.
341
lokalinvånare rekommenderar
Trevi Fountain
341
lokalinvånare rekommenderar
La Fontana di Trevi è la più grande fra le celebri fontane di Roma. Costruita sulla facciata di Palazzo Poli da Nicola Salvi, il concorso indetto da papa Clemente XII nel 1731 era stato inizialmente vinto dallo scultore francese Lambert-Sigisbert Adam ma successivamente l'incarico passò a Salvi: si dice che il cambiamento fosse dovuto al fatto che il pontefice non voleva affidare l'opera a uno straniero, invece un'altra versione spiega che Adam doveva ritornare in Francia. Cominciata nel 1732, fu infine affidata nel 1759 a Pietro Bracci aiutato da suo figlio Virginio. I due completarono l'opera, che venne inaugurata nel 1762.
I Musei Vaticani sono il polo museale della Città del Vaticano, in Roma. Fondati da papa Giulio II nel XVI secolo, occupano gran parte del vasto cortile del Belvedere e sono una delle raccolte d'arte più grandi del mondo, dal momento che espongono l'enorme collezione di opere d'arte accumulata nei secoli dai papi: la Cappella Sistina e gli appartamenti papali affrescati da Michelangelo e Raffaello sono parte delle opere che i visitatori possono ammirare nel loro percorso. Benché i musei si trovino interamente in territorio vaticano, il loro ingresso si trova in territorio italiano, in viale Vaticano 6 a Roma. Il museo ha un'affluenza media annua di circa sei milioni e mezzo di visitatori da tutto il mondo.
470
lokalinvånare rekommenderar
Vatikanmuseerna
470
lokalinvånare rekommenderar
I Musei Vaticani sono il polo museale della Città del Vaticano, in Roma. Fondati da papa Giulio II nel XVI secolo, occupano gran parte del vasto cortile del Belvedere e sono una delle raccolte d'arte più grandi del mondo, dal momento che espongono l'enorme collezione di opere d'arte accumulata nei secoli dai papi: la Cappella Sistina e gli appartamenti papali affrescati da Michelangelo e Raffaello sono parte delle opere che i visitatori possono ammirare nel loro percorso. Benché i musei si trovino interamente in territorio vaticano, il loro ingresso si trova in territorio italiano, in viale Vaticano 6 a Roma. Il museo ha un'affluenza media annua di circa sei milioni e mezzo di visitatori da tutto il mondo.
Piazza Navona è una delle più celebri piazze monumentali di Roma, costruita in stile monumentale dalla famiglia Pamphili per volere di papa Innocenzo X con la forma tipica di un antico stadio.
348
lokalinvånare rekommenderar
Piazza Navona
348
lokalinvånare rekommenderar
Piazza Navona è una delle più celebri piazze monumentali di Roma, costruita in stile monumentale dalla famiglia Pamphili per volere di papa Innocenzo X con la forma tipica di un antico stadio.
Piazza di Spagna, con la scalinata di Trinità dei Monti, è una delle più famose di Roma. Deve il suo nome al palazzo di Spagna, sede dell'ambasciata dello Stato iberico presso la Santa Sede.
162
lokalinvånare rekommenderar
Piazza di Spagna
162
lokalinvånare rekommenderar
Piazza di Spagna, con la scalinata di Trinità dei Monti, è una delle più famose di Roma. Deve il suo nome al palazzo di Spagna, sede dell'ambasciata dello Stato iberico presso la Santa Sede.
La Cappella Sistina, dedicata a Maria Assunta in Cielo, è la principale cappella del palazzo apostolico, nonché uno dei più famosi tesori culturali e artistici della Città del Vaticano, inserita nel percorso dei Musei Vaticani. Fu costruita tra il 1475 e il 1481 circa, all'epoca di papa Sisto IV della Rovere, da cui prese il nome. È conosciuta in tutto il mondo sia per essere il luogo nel quale si tengono il conclave e altre cerimonie ufficiali del papa, sia per essere decorata da opere d'arte tra le più conosciute e celebrate della civiltà artistica mondiale, tra le quali spiccano i celeberrimi affreschi di Michelangelo, che ricoprono la volta e la parete di fondo sopra l'altare. È considerata forse la più completa e importante di quella «teologia visiva, che è stata chiamata Biblia pauperum». Le pareti sono decorate da una serie di affreschi di alcuni dei più grandi artisti italiani della seconda metà del Quattrocento.
98
lokalinvånare rekommenderar
Sixtinska kapellet
98
lokalinvånare rekommenderar
La Cappella Sistina, dedicata a Maria Assunta in Cielo, è la principale cappella del palazzo apostolico, nonché uno dei più famosi tesori culturali e artistici della Città del Vaticano, inserita nel percorso dei Musei Vaticani. Fu costruita tra il 1475 e il 1481 circa, all'epoca di papa Sisto IV della Rovere, da cui prese il nome. È conosciuta in tutto il mondo sia per essere il luogo nel quale si tengono il conclave e altre cerimonie ufficiali del papa, sia per essere decorata da opere d'arte tra le più conosciute e celebrate della civiltà artistica mondiale, tra le quali spiccano i celeberrimi affreschi di Michelangelo, che ricoprono la volta e la parete di fondo sopra l'altare. È considerata forse la più completa e importante di quella «teologia visiva, che è stata chiamata Biblia pauperum». Le pareti sono decorate da una serie di affreschi di alcuni dei più grandi artisti italiani della seconda metà del Quattrocento.
Castel Sant'Angelo, detto anche Mausoleo di Adriano, è un monumento di Roma, situato sulla sponda destra del Tevere di fronte al pons Aelius, a poca distanza dal Vaticano, tra il rione di Borgo e quello di Prati; è collegato allo Stato del Vaticano attraverso il corridoio fortificato del "passetto". Il castello è stato radicalmente modificato più volte in epoca medievale e rinascimentale. Proprietà demaniale dello Stato Italiano, dal dicembre 2014 il Ministero per i beni e le attività culturali lo ha gestito tramite il Polo museale del Lazio, e dal dicembre 2019 attraverso la Direzione Musei statali di Roma.
360
lokalinvånare rekommenderar
Castel Sant'Angelo
50 Lungotevere Castello
360
lokalinvånare rekommenderar
Castel Sant'Angelo, detto anche Mausoleo di Adriano, è un monumento di Roma, situato sulla sponda destra del Tevere di fronte al pons Aelius, a poca distanza dal Vaticano, tra il rione di Borgo e quello di Prati; è collegato allo Stato del Vaticano attraverso il corridoio fortificato del "passetto". Il castello è stato radicalmente modificato più volte in epoca medievale e rinascimentale. Proprietà demaniale dello Stato Italiano, dal dicembre 2014 il Ministero per i beni e le attività culturali lo ha gestito tramite il Polo museale del Lazio, e dal dicembre 2019 attraverso la Direzione Musei statali di Roma.
Il Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II o Vittoriano, chiamato per sineddoche Altare della Patria, è un monumento nazionale italiano situato a Roma, in piazza Venezia, sul versante settentrionale del colle del Campidoglio, opera dell'architetto Giuseppe Sacconi. È situato al centro della Roma antica e collegato a quella moderna grazie a strade che si dipartono a raggiera da piazza Venezia.
90
lokalinvånare rekommenderar
Monumento a Vittoria Emanuele Ⅱ
90
lokalinvånare rekommenderar
Il Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II o Vittoriano, chiamato per sineddoche Altare della Patria, è un monumento nazionale italiano situato a Roma, in piazza Venezia, sul versante settentrionale del colle del Campidoglio, opera dell'architetto Giuseppe Sacconi. È situato al centro della Roma antica e collegato a quella moderna grazie a strade che si dipartono a raggiera da piazza Venezia.
I Musei Capitolini costituiscono la principale struttura museale civica comunale di Roma, parte del Sistema Musei di Roma Capitale, con una superficie espositiva di 12.977 m². Aperti al pubblico nell'anno 1734, sotto papa Clemente XII, sono considerati il primo museo al mondo, inteso come luogo dove l'arte fosse fruibile da tutti e non solo dai proprietari. Si parla di "musei", al plurale, in quanto alla originaria raccolta di sculture antiche fu aggiunta da papa Benedetto XIV, nel XVIII secolo, la Pinacoteca, costituita da opere illustranti soggetti prevalentemente romani.
67
lokalinvånare rekommenderar
Kapitolinska Museerna
1 Piazza del Campidoglio
67
lokalinvånare rekommenderar
I Musei Capitolini costituiscono la principale struttura museale civica comunale di Roma, parte del Sistema Musei di Roma Capitale, con una superficie espositiva di 12.977 m². Aperti al pubblico nell'anno 1734, sotto papa Clemente XII, sono considerati il primo museo al mondo, inteso come luogo dove l'arte fosse fruibile da tutti e non solo dai proprietari. Si parla di "musei", al plurale, in quanto alla originaria raccolta di sculture antiche fu aggiunta da papa Benedetto XIV, nel XVIII secolo, la Pinacoteca, costituita da opere illustranti soggetti prevalentemente romani.
Il Palatino è uno dei sette colli di Roma, situato tra il Velabro e il Foro Romano, ed è una delle parti più antiche della città. Il sito è ora un grande museo all'aperto e può essere visitato durante il giorno. L'ingresso si trova in via di San Gregorio, oppure si può salire sul Palatino entrando nel Foro Romano e poi salendo per il Clivo Palatino, a destra dell'Arco di Tito.
42
lokalinvånare rekommenderar
Palatine Hill
42
lokalinvånare rekommenderar
Il Palatino è uno dei sette colli di Roma, situato tra il Velabro e il Foro Romano, ed è una delle parti più antiche della città. Il sito è ora un grande museo all'aperto e può essere visitato durante il giorno. L'ingresso si trova in via di San Gregorio, oppure si può salire sul Palatino entrando nel Foro Romano e poi salendo per il Clivo Palatino, a destra dell'Arco di Tito.
Campo de' Fiori è una piazza di Roma, tra via dei Giubbonari e piazza della Cancelleria, ai confini dei rioni Parione e Regola.
261
lokalinvånare rekommenderar
Campo de' Fiori
261
lokalinvånare rekommenderar
Campo de' Fiori è una piazza di Roma, tra via dei Giubbonari e piazza della Cancelleria, ai confini dei rioni Parione e Regola.
La basilica di Santa Maria in Trastevere è il più importante luogo di culto cattolico del rione Trastevere a Roma, sede dell'omonima parrocchia, ed è situata in piazza di Santa Maria in Trastevere.
153
lokalinvånare rekommenderar
Santa Maria in Trastevere
153
lokalinvånare rekommenderar
La basilica di Santa Maria in Trastevere è il più importante luogo di culto cattolico del rione Trastevere a Roma, sede dell'omonima parrocchia, ed è situata in piazza di Santa Maria in Trastevere.
Il Gianicolo è un colle romano, prospiciente la riva destra del Tevere, la cui altezza massima è 88 metri, non rientrante nel novero dei sette colli tradizionali. La pendice orientale digrada verso il fiume e alla base si trova il rione storico di Trastevere, mentre quella occidentale, meno ripida, costituisce la parte più vecchia del moderno quartiere di Monteverde; a sud-ovest del colle è situata Villa Doria Pamphili, mentre sulle sue pendici orientali sono posti l'Orto botanico di Roma e il carcere di Regina Coeli. Assieme a Monte Mario e al Pincio è uno dei luoghi più panoramici della città con vista a est dei quartieri limitrofi e del centro storico con i maggiori monumenti architettonici della città fino ai Colli Albani, ai Monti Tiburtini, Prenestini e le maggiori cime dell'Appennino centrale occidentale.
124
lokalinvånare rekommenderar
Janiculum Terrace
124
lokalinvånare rekommenderar
Il Gianicolo è un colle romano, prospiciente la riva destra del Tevere, la cui altezza massima è 88 metri, non rientrante nel novero dei sette colli tradizionali. La pendice orientale digrada verso il fiume e alla base si trova il rione storico di Trastevere, mentre quella occidentale, meno ripida, costituisce la parte più vecchia del moderno quartiere di Monteverde; a sud-ovest del colle è situata Villa Doria Pamphili, mentre sulle sue pendici orientali sono posti l'Orto botanico di Roma e il carcere di Regina Coeli. Assieme a Monte Mario e al Pincio è uno dei luoghi più panoramici della città con vista a est dei quartieri limitrofi e del centro storico con i maggiori monumenti architettonici della città fino ai Colli Albani, ai Monti Tiburtini, Prenestini e le maggiori cime dell'Appennino centrale occidentale.
Offerta gastronomica
Ristorante essenziale che serve piatti tipici come pasta, pizza e pesce, oltre a vino e tavoli all'aperto.
Nannarella, Osteria Dal 1930, Roma Trastevere
5 Piazza di S. Calisto
Ristorante essenziale che serve piatti tipici come pasta, pizza e pesce, oltre a vino e tavoli all'aperto.
Ristorante e Pizzeria romano con pareti color ambra, archi con mattoni a vista e terrazza. Tutti i piatti in stile tipico romano
53
lokalinvånare rekommenderar
Ivo a Trastevere
158 Via di S. Francesco a Ripa
53
lokalinvånare rekommenderar
Ristorante e Pizzeria romano con pareti color ambra, archi con mattoni a vista e terrazza. Tutti i piatti in stile tipico romano
L'OSTERIA DELLA TRIPPA è il nuovo indirizzo per tutti gli appassionati della cucina romana “come una volta”
L'Osteria della Trippa
15/16 Via Goffredo Mameli
L'OSTERIA DELLA TRIPPA è il nuovo indirizzo per tutti gli appassionati della cucina romana “come una volta”
Eggs è la patria delle uova e della carbonara, un ristorante moderno, divertente e accogliente
12
lokalinvånare rekommenderar
Eggs
26 Vicolo del Cedro
12
lokalinvånare rekommenderar
Eggs è la patria delle uova e della carbonara, un ristorante moderno, divertente e accogliente
Raffinato ristorante romano frequentato dalle celebrità per cene romantiche chic in sale accoglienti o nel giardino recintato.
19
lokalinvånare rekommenderar
Antica Pesa
18 Via Garibaldi
19
lokalinvånare rekommenderar
Raffinato ristorante romano frequentato dalle celebrità per cene romantiche chic in sale accoglienti o nel giardino recintato.
Ristorante con una stella michelin a Trastevere guidato in cucina dalla chef Cristina Bowerman che serve cucina moderna italiana in una sala elegante con dettagli dorati.
17
lokalinvånare rekommenderar
Glass Hostaria
58 Vicolo dè Cinque
17
lokalinvånare rekommenderar
Ristorante con una stella michelin a Trastevere guidato in cucina dalla chef Cristina Bowerman che serve cucina moderna italiana in una sala elegante con dettagli dorati.
Piatti italiani d'alta cucina serviti tra sofisticati arredi contemporanei in un ristorante stellato.
Pipero Roma
250 Corso Vittorio Emanuele II
Piatti italiani d'alta cucina serviti tra sofisticati arredi contemporanei in un ristorante stellato.
Le Guide ai Quartieri
Trastevere è senza dubbio il più colorito ed affascinante quartiere di Roma, dove si respira l'anima autentica dei romani. Movimentato di sera, grazie ai locali della movida romana, e incantevole di giorno per gli scorci che si aprono inaspettati tra una via di sampietrini e l’altra. È ricco di locali tipici e mercati nei suoi stretti vicoli che si svincolano intorno alla piazza principale di Santa Maria in Trastevere. Durante il giorno sembra quasi di essere in un borgo medievale, tra tante bellezze archeologiche, piuttosto che in città: botteghe artigiane, negozietti, mercati, e tanta gente che si ferma a chiacchierare per strada. La sera il quartiere si trasforma, e Trastevere diventa una delle mete preferite per passare le serate.
451
lokalinvånare rekommenderar
Trastevere
451
lokalinvånare rekommenderar
Trastevere è senza dubbio il più colorito ed affascinante quartiere di Roma, dove si respira l'anima autentica dei romani. Movimentato di sera, grazie ai locali della movida romana, e incantevole di giorno per gli scorci che si aprono inaspettati tra una via di sampietrini e l’altra. È ricco di locali tipici e mercati nei suoi stretti vicoli che si svincolano intorno alla piazza principale di Santa Maria in Trastevere. Durante il giorno sembra quasi di essere in un borgo medievale, tra tante bellezze archeologiche, piuttosto che in città: botteghe artigiane, negozietti, mercati, e tanta gente che si ferma a chiacchierare per strada. La sera il quartiere si trasforma, e Trastevere diventa una delle mete preferite per passare le serate.
Tra i più amati dai turisti e dai romani, questo vivace rione ospita e ha come emblema la Fontana di Trevi, uno dei simboli della città. L'origine del suo nome proviene probabilmente dal latino trivium che indica la confluenza di tre vie, il cosiddetto trivio, nella piazzetta dei Crociferi, al lato della piazza principale del rione. Tra i monumenti, i siti archeologici e gli edifici di culto più importanti qui presenti, ricordiamo Palazzo Poli, sulla cui facciata poggia la famosa fontana di Nicola Salvi, Palazzo Barberini, sede della bellissima Galleria Nazionale d'Arte Antica con il suggestivo scalone elicoidale opera di Borromini e dell'Istituto Italiano di Numismatica, Palazzo Colonna, la dimora nobiliare più estesa della città al cui interno si trova la splendida Galleria omonima, il Palazzo del Quirinale, antica residenza dei papi e oggi del Presidente della Repubblica Italiana, le Scuderie del Quirinale, sede di mostre ed eventi culturali e la Fontana del Tritone, opera del genio di Gian Lorenzo Bernini. Nella Sala Dante di Palazzo Poli, l’edificio su cui poggia la straordinaria Fontana di Trevi, venivano eseguiti dei concerti durante le letture e le conferenze dedicate alla Divina Commedia del Vate. Sembra che lo scrosciare d'acqua della fontana, invece che disturbarne l’esecuzione, accrescesse, invece, l'armonia della musica, tanto che Franz Liszt scelse proprio questa sala per la prima della sua Sinfonia dantesca. Lo sapevate che Michelangelo Buonarroti visse proprio all’interno di questo rione? Il grande artista, infatti, morì, vecchissimo e povero, in una casa situata in Via Macel de Corvi, nei pressi di Piazza Venezia. Una targa, collocata su un lato del Palazzo delle Assicurazioni Generali, ricorda quel luogo, scomparso per fare posto alla costruzione del Vittoriano, e la modesta dimora in cui Michelangelo Buonarroti visse per circa mezzo secolo.
10
lokalinvånare rekommenderar
Rione II Trevi
10
lokalinvånare rekommenderar
Tra i più amati dai turisti e dai romani, questo vivace rione ospita e ha come emblema la Fontana di Trevi, uno dei simboli della città. L'origine del suo nome proviene probabilmente dal latino trivium che indica la confluenza di tre vie, il cosiddetto trivio, nella piazzetta dei Crociferi, al lato della piazza principale del rione. Tra i monumenti, i siti archeologici e gli edifici di culto più importanti qui presenti, ricordiamo Palazzo Poli, sulla cui facciata poggia la famosa fontana di Nicola Salvi, Palazzo Barberini, sede della bellissima Galleria Nazionale d'Arte Antica con il suggestivo scalone elicoidale opera di Borromini e dell'Istituto Italiano di Numismatica, Palazzo Colonna, la dimora nobiliare più estesa della città al cui interno si trova la splendida Galleria omonima, il Palazzo del Quirinale, antica residenza dei papi e oggi del Presidente della Repubblica Italiana, le Scuderie del Quirinale, sede di mostre ed eventi culturali e la Fontana del Tritone, opera del genio di Gian Lorenzo Bernini. Nella Sala Dante di Palazzo Poli, l’edificio su cui poggia la straordinaria Fontana di Trevi, venivano eseguiti dei concerti durante le letture e le conferenze dedicate alla Divina Commedia del Vate. Sembra che lo scrosciare d'acqua della fontana, invece che disturbarne l’esecuzione, accrescesse, invece, l'armonia della musica, tanto che Franz Liszt scelse proprio questa sala per la prima della sua Sinfonia dantesca. Lo sapevate che Michelangelo Buonarroti visse proprio all’interno di questo rione? Il grande artista, infatti, morì, vecchissimo e povero, in una casa situata in Via Macel de Corvi, nei pressi di Piazza Venezia. Una targa, collocata su un lato del Palazzo delle Assicurazioni Generali, ricorda quel luogo, scomparso per fare posto alla costruzione del Vittoriano, e la modesta dimora in cui Michelangelo Buonarroti visse per circa mezzo secolo.
Il rione Monti a Roma è il quartiere delle gallerie d'arte e delle vinerie. Dopo una lunga fase di risistemazione urbanistica è oggi la mecca di tutti i giovani turisti in viaggio nella capitale. Confina con la Roma dei Fori Imperiali e del quartiere Esquilino. A pochi passi dal rione ci sono le magnifiche basiliche di Santa Maria Maggiore dal caratteristico pavimento cosmatesco e quella di San Pietro in Vincoli che custodisce il famoso Mosè di Michelangelo. Via CavourFra due grandi arterie viarie, la via Cavour e la via Nazionale, contiene la Suburra, l’antico quartiere “Sub Urbe” – sotto la città –, i cui scantinati sbucano al Colosseo. Le sue strade dissestate sono fatte di sanpietrini, e i suoi vicoli di notte sono di una bellezza da mozzare il fiato. E tutto il quartiere ruota intorno alla piazzetta di Madonna dei Monti, con la caratteristica Fontana dei Catecumeni disegnata dall'architetto Giacomo della Porta che è il luogo di ritrovo principale sia degli abitanti, sia dei turisti. I locali della zona sconfinano nelle strade senza marciapiede ma anche questo contribuisce al suo fascino. Negozi-gourmet e ristoranti slow food costellano le vie, ma le vinerie hanno prezzi sostenibili. A Monti c’è Stecchiotti, il macellaio dei presidenti della Repubblica: di Ciampi e di Napolitano. E c’è via del Boschetto, la strada di Roma con il maggior numero di ristoranti per metro quadrato.
159
lokalinvånare rekommenderar
Monti
159
lokalinvånare rekommenderar
Il rione Monti a Roma è il quartiere delle gallerie d'arte e delle vinerie. Dopo una lunga fase di risistemazione urbanistica è oggi la mecca di tutti i giovani turisti in viaggio nella capitale. Confina con la Roma dei Fori Imperiali e del quartiere Esquilino. A pochi passi dal rione ci sono le magnifiche basiliche di Santa Maria Maggiore dal caratteristico pavimento cosmatesco e quella di San Pietro in Vincoli che custodisce il famoso Mosè di Michelangelo. Via CavourFra due grandi arterie viarie, la via Cavour e la via Nazionale, contiene la Suburra, l’antico quartiere “Sub Urbe” – sotto la città –, i cui scantinati sbucano al Colosseo. Le sue strade dissestate sono fatte di sanpietrini, e i suoi vicoli di notte sono di una bellezza da mozzare il fiato. E tutto il quartiere ruota intorno alla piazzetta di Madonna dei Monti, con la caratteristica Fontana dei Catecumeni disegnata dall'architetto Giacomo della Porta che è il luogo di ritrovo principale sia degli abitanti, sia dei turisti. I locali della zona sconfinano nelle strade senza marciapiede ma anche questo contribuisce al suo fascino. Negozi-gourmet e ristoranti slow food costellano le vie, ma le vinerie hanno prezzi sostenibili. A Monti c’è Stecchiotti, il macellaio dei presidenti della Repubblica: di Ciampi e di Napolitano. E c’è via del Boschetto, la strada di Roma con il maggior numero di ristoranti per metro quadrato.
Situato sulla sponda occidentale del Tevere, Prati è un quartiere elegante in stile Art Nouveau che si sviluppa intorno a Via Cola di Rienzo e alle sue lussuose boutique. Di sera, le strade sono molto frequentate grazie ai wine bar all'aperto, gli eleganti cocktail bar e i ristoranti gourmet. Il Teatro Adriano, che proietta grandi titoli, si trova nelle vicinanze di Castel Sant’Angelo, una fortezza circolare del II secolo che offre la vista panoramica sulla CIttà del Vaticano.
27
lokalinvånare rekommenderar
Prati
27
lokalinvånare rekommenderar
Situato sulla sponda occidentale del Tevere, Prati è un quartiere elegante in stile Art Nouveau che si sviluppa intorno a Via Cola di Rienzo e alle sue lussuose boutique. Di sera, le strade sono molto frequentate grazie ai wine bar all'aperto, gli eleganti cocktail bar e i ristoranti gourmet. Il Teatro Adriano, che proietta grandi titoli, si trova nelle vicinanze di Castel Sant’Angelo, una fortezza circolare del II secolo che offre la vista panoramica sulla CIttà del Vaticano.